Un colore brillante

Sulla sua città nevica.

I colori rappresentativi delle feste, le luci, le canzoni.

Ricorda la prima volta che collegò questo ambiente a un periodo di festa, di conseguenza lo collegò alla gioia, alla spensieratezza.

Gli amici e i parenti intorno alla sua tavola.

È a capotavola.

Osserva tutti come se non li avesse mai visti, come se non li avesse mai visti così.

Anno dopo anno la scena è la stessa, alcuni elementi del contesto passato, in questo Natale non ci sono. Sono sostituiti da altri, gli stessi che non ha mai visto, che non ha mai visto così.

Quest’anno è annoiato, quest’altro è felice, quest’anno non vuole, quest’altro non lo sentirà.

Non sentirà quell’ambiente di gioia.

Ma quest’ultimo anno, vuole tornare quel bambino. Vuole annullare i ricordi negativi e rendere ancora una novità che il verde, il rosso, e l’oro, siamo collegati a questa festa, vuole sentire le canzoni di Natale e rimanere entusiasta.

Vuole osservare le luci della città, e ritrovare quei colori brillanti che ha dentro.

Vuole scrutare quel bambino a capotavola che lo osserva come se non lo avesse mai visto, come se non l’avesse mai visto così.

Sulla tua città nevica.

Georgette

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: